Attraverso un allestimento multimediale ed interattivo, vengono presentate le principali tematiche legate al Festival dei Due Mondi e al suo fondatore, il Maestro Gian Carlo Menotti. Il visitatore ha la possibilità di fruire di contenuti e materiale documentale dall’ alto valore storico, culturale e artistico, e di interagire con essi, seguendo un percorso che si sviluppa tra i due piani della casa. 

Attraverso l’uso di scenografie teatrali rivisitate in chiave high tech e multimediale, il visitatore rivive le atmosfere del festival: musica, danza, teatro, sceneggiature, internazionalità a confronto, volti noti, scatti di emozioni senza tempo selezionati e raccolti in un percorso interattivo.

Entrato nella casa, al secondo piano, il visitatore puo’ accedere attraverso leggii multimediali a spartiti, video e spettacoli, puo’ sfogliare l’album interattivo del Maestro e riscoprire la dimensione immaginifica e onirica, nella sua camera, dove era solito comporre.

Al primo piano, grazie alla interattività delle installazioni, il visitatore acquisisce la possibilità di scegliere a quali contenuti accedere, entra nel corpo del racconto divenendone il regista. Nel tavolo touch screen al centro della sala, può visionare l’archivio del Centro di documentazione, selezionando video, immagini e documenti; da una libreria digitale e da un grande “quadro touch screen” è in grado di sfogliare i souvenir/ programmi di tutti gli anni del Festival dal 1958 ad oggi. Su una scenografia multimediale a parete, compaiono, seguendo vari percorsi, le immagini dei fondi fotografici ordinate per chiavi di lettura; nella sala accanto le proiezioni avvolgono lo spettatore con immagini e suggestioni dei principali luoghi della città e del Festival, trascendendo lo spazio e il tempo.

Cliccando sulla mappa in corrispondenza dei punti evidenziati è possibile visualizzare i relativi allestimenti

pianoprimo







pianosecondo