Il Concorso per giovani compositori dedicato a Giancarlo Menotti vuole essere allo stesso tempo un omaggio alla figura di questo compositore italo-americano che tanto ha rappresentato per la città di Spoleto ed un’iniziativa concreta nella scoperta di nuovi talenti operanti nel difficile campo della musica classica. La figura di Menotti non ha bisogno di introduzioni o spiegazioni. Per lui parlano le sue creazioni soprattutto operistiche che rimangono di una popolarità immensa a livello internazionale. Il suo ruolo nella scoperta di giovani talenti è ben noto a tutti. Negli anni in cui ha retto la direzione del Festival dei due mondi il mondo artistico si è arricchito di una moltitudine di scoperte a livello musicale e teatrale che ancora oggi calcano i teatri di tutto il mondo. La Fondazione Monini muovendosi su una simile falsariga ha concepito 5 anni fa un concorso per giovani compositori atto a promuovere alcune delle più promettenti figure delle nuove generazioni musicali offrendo un premio economico, ma anche dando ai vincitori il privilegio di un’immediata esecuzione della loro composizione vincitrice.

Sponsor dell’evento

La Fondazione Francesca, Valentina e Luigi Antonini nasce dallo speciale rapporto instaurato dalla famiglia romana degli Antonini con la città di Spoleto, frequentata assiduamente sin dalla fine del XIX secolo.

Lo scopo della Fondazione, istituita nel 1973 da tre fratelli Antonini, era di dare forma al legame affettivo che questa famiglia aveva negli anni instaurato con Spoleto. Decisero di dedicare buona parte del loro patrimonio ad iniziative che aiutassero una realtà piccola, come era Spoleto alla fine degli anni ‘60, a svilupparsi verso il nuovo mondo della tecnologia e della società contemporanea, senza mai perdere di vista la sua storia e le sue peculiarità artistiche, paesaggistiche e storiche.