La Fondazione Monini si propone di svolgere esclusivamente attività di carattere educativo, formativo e ricreativo, finalizzate a ricordare la figura del Maestro Giancarlo Menotti dal punto di vista artistico, quindi come musicista, compositore, librettista e regista, mettendo in risalto la sua grande intuizione nel creare il Festival dei Due Mondi.

A tal proposito la Fondazione si prefigge di:

  • istituire borse di Studio, svolgere attività didattiche e di formazione in ambito culturale;
  • costruire un catalogo digitale contenente tutte le relazioni possibili tra i documenti testuali, le immagini ed i suoni al fine di offrire contenuti scientifici per studiosi, ricercatori, laureandi e appassionati;
  • raccogliere, catalogare e conservare tutti i materiali cartacei, fotografici e audiovisivi del Festival dei Due Mondi prodotti dal 1958 ad oggi e ospitare la documentazione relativa alle nuove edizioni del Festival che verrà prodotta di anno in anno, convolgendo attivamente tutti quei soggetti, istituzioni e privati, che conservano i materiali e che, opportunamente motivati da un comune intento divulgativo della storia della nostra città, possano mettere a disposizione tale materiale;
  • programmare e gestire un percorso di manifestazioni culturali ed icontri tematici temporanei;
  • pubblicare opere letterarie e fotografiche inerenti al Festival, alle attività svolte nel museo e a tutto quello che può essere di approfondimento e documentazione culturale;

E’ fondatore unico la società Ze.flor Srl, con sede legale in Spoleto s.s. Flaminia km. 129.

Il Consiglio di Amministrazione è composto da Maria Flora Monini, presidente, Zefferino Monini, vice-presidente, e Riccardo Cereda, consigliere.

La Fondazione Monini, che si avvale di un comitato scientifico composto dal regista Stefano Alleva, dal maestro Lorenzo Ricci Muti e da Liana Di Marco, studiosa di storia dell’arte, intende fare del Centro anche un veicolo di promozione per il Festival, per la città di Spoleto e per tutto il suo territorio.