Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

Gabriele Pirrotta, Aoi Nakamura, Leonardo Bizzoni

13 Aprile @ 16:30

Programma:

C. Saint-Saëns: Tarantella op.6 per flauto, clarinetto e pianoforte
C. Debussy: Premiere Rhapsodie per clarinetto e pianoforte
L. Ganne: Andante e Scherzo
F. Poulenc: Sonata per clarinetto e pianoforte
F. Poulenc: Sonata per flauto e pianoforte.

Gabriele Pirrotta, flauto
Aoi Nakamura, pianoforte
Leonardo Bizzoni, clarinetto

Gabriele Pirrotta, classe 1999 e originario di Rieti, si avvicina al mondo della musica all’età di sette anni superando la selezione per il Coro di voci bianche dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, il quale lo porta ad esibirsi sotto la direzione di direttori come J.M.Sciutto, L.Maazel, G.Dudamel, R.Muti, A.Pappano, S.Mercurio, C.Bruni, in numerose occasioni, quali la 24a edizione del tradizionale Concerto di Natale, presso la Basilica superiore di Assisi,la chiusura della presidenza europea francese del 2009 a Strasburgo.
Ha iniziato poi nel 2009 lo studio del flauto traverso presso il conservatorio G.Briccialdi di Terni con il primo flauto della Filarmonica Marchigiana M°Francesco Chirivì, concludendo poi il percorso nel 2016 presso il conservatorio S.Cecilia di Roma con il m°Enrico Casularo. Ha ottenuto nel 2020 il Diploma accademico di II livello in discipline musicali a indirizzo interpretativo e compositivo in musica da camera con il pianista fondatore del trio Metamorfosi M°Angelo Pepicelli, sempre al G.Briccialdi di Terni,con 110 e lode.
Ha frequentato, dal 2018 al 2020, come allievo effettivo, il corso di alto perfezionamento presso l’Accademia Nazionale di S.Cecilia a Roma con il M°A.Oliva e successivamente, dal 2020 al 2022, presso la Fondazione Accademia Perosi di Biella con il M°D.Formisano.
È risultato vincitore dei concorsi di musica da camera “città di Tarquinia” per le edizioni IX e XI, “città di Magliano Sabina” edizione 2018, Acerra guidare festival” edizione VIII.
Ha suonato, per il biennio 2011/2012, con la JuniOrchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, con la Youth Orchestra del teatro dell’opera di Roma nel 2019, l’Orchestra Giovanile Italiana nel 2022, la Tuft Symphony Orchestra e collabora come professore d’orchestra con con La Filarmonica Marchigiana dal 2022.
Acquisiti i 24 cfu in materie psico-pedagogiche,come da D.Lgs 59/2017, è attualmente docente nella provincia di Rieti e ha ottenuto gli incarichi annuali per le classi di flauto dell’istituto Omnicomprensivo S.Pertini di Magliano Sabina (a.s.21/22 e 23/24) e dell’IIS-liceo musicle-Elena Principessa di Napoli di Rieti (a.s.22/23).
Oltre al flauto Böhm moderno pratica lo studio del fatto traversiere, flauto classico e romantico.

Aoi Nakamura, nata nel 1989, consegue la laurea in pianoforte nel 2012 presso l’Università Toho Gakuen School of Music di Tokyo con il M.° Megumi Kaneko. Prosegue gli studi in Italia laureandosi in pianoforte nel 2017 sotto la guida del M.° Carlo Guaitoli e in musica da camera nel 2019 con il M.° Angelo Pepicelli, in entrambi i corsi con il massimo dei voti e la lode presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali G.Briccialdi di Terni.
Partecipa, aggiudicandosi il primo premio e il primo premio assoluto, in numerosi concorsi tra cui: “Tosu Piano Competition” nel 2001 in Giappone, “Cortemilia Internatonal Music Competition” nel 2014 a Cuneo, nel 2015“ Concorso Nazionale Premio Leonardo Da Vinci” a Vinci, nel 2016 Concorso Internazionale “Amigdala” a Catania, nel quale vince anche il premio speciale dedicato alle migliori interpretazioni di Chopine Debussy. Sempre nel 2016 il Concorso Internazionale “Classic Artist Online” e il Concorso Nazionale “Luciano Luciani” di Cosenza, il Concorso Internazionale “Premio Schubert” di Cuneo nel 2017, nel 2018 il Concorso Nazionale “Città di Magliano Sabina” e il Concorso Pianistico “Città di Bucchianico”. Inoltre vince il terzo premio nel 2019 al Concorso “Riviera Etrusca” di Piombino conseguendo anche il premio pianistico “Gioiella Giannonio”. Nel 2015 raggiunge la finale nella categoria “pianoforte solista” per il concorso nazionale “Premio Abbado”.
Partecipa a diverse Masterclass con i Maestri Sergio Perticaroli presso il Mozarteum di Salisburgo, Jerome Rose presso l’Accademia Villa Bossi, Kostantin Bogino, Carlo
Guaitoli, Giovanni Auletta, Sofya Gulyak.
La sua attività artistica la porta ad esibirsi in Giappone e in Italia con recital a Tokyo, Kumamoto, Roma, Terni, Spoleto, Orvieto, Perugia, Teramo, Cuneo, Bassano del Grappa, Bagnoregio, Amelia, Sansepolcro. Come solista con orchestra esegue il Rondò K.382 di Mozart nel 2002 in Giappone, il concerto n.2 di Chopin nel 2013 a Terni, il concerto K.467 di Mozart nel 2017, e il concerto per pianoforte e violino di Mendelssohn MWV. O4 nel 2021 ad Amelia. Partecipa inoltre a registrazioni di musiche di L.Bellini con l’Orchestra Internazionale di Roma ed esegue “Carmina Burana” nella versione per coro, due pianoforti e percussioni. Negli ultimi anni collabora intensamente con diverse formazioni cameristiche.

Leonardo Bizzoni inizia lo studio del clarinetto presso la scuola media A. M. Ricci di Rieti all’età di 11 anni con la professoressa Giuseppina Pica. Nell’a.a. 2010/2011 inizia il percorso di studi presso la sede distaccata di Villa Battistini del Conservatorio Santa Cecilia di Roma con il M° Ivo Meccoli, terminato dopo l’a.a. 2013/2014. Dall’a.a. 2016/2017 studia presso l’ISSM Briccialdi di Terni con il M° Paolo Venturi, dove consegue il Diploma Accademico di Primo Livello nell’a.a. 2018/2019 con il voto di 110 su 110. Sempre al Briccialdi consegue il Diploma Accademico di Secondo Livello in clarinetto nell’a.a. 2020/2021 con il voto di 110 su 110 con lode. Partecipa a diverse masterclass con vari maestri tra i quali Gennaro Spezza, Stefano Novelli, Paolo Beltramini e Kevin Spagnolo. Partecipa al primo concorso internazionale “Ispirazioni Sonore” nel 2019 ottenendo il primo posto e a diverse audizioni tra le quali EUYO e OGI. Dal 2017 fa parte stabilmente della Banda Sinfonica dell’Umbria, con la quale ha vinto come primo clarinetto il Concorso Internazionale “Bacchetta d’oro” a Fiuggi nel 2018 e il Concorso Internazionale “Flicorno d’oro” a Riva del Garda nel 2019. Dal 2011 partecipa stabilmente agli stage orchestrali e alle produzioni dell’Orchestra Sinfonica giovanile del Trasimeno. Ad agosto 2021 partecipa alla prima edizione dell’Accademia Vicino, diretta dal Maestro Johannes Wildner. Nell’anno accademico 2021/2022 frequenta i corsi di Musica da camera tenuti dalla Scuola Internazionale di Musica AVOS Project. È membro del Collettivo Sharp, ensemble nato nel 2020 con lo scopo di approfondire, promuovere e divulgare la musica contemporanea. Partecipa in formazioni cameristiche a diverse manifestazioni e festival come la Settimana Musicale Mirtense, le Serate Musicali dell’Accademia Internazionale Musicale di Roma, “La Primavera è uno Spettacolo” della Fondazione Varrone di Rieti e “Musica InFormazione” di Università Roma Tre. Attualmente continua il perfezionamento in musica da camera seguendo il Master di Secondo Livello “Teoria e pratica della formazione alla musica d’insieme” tenuto dall’università Roma Tre con la collaborazione di AVOS Project. Nell’a.a. 2023/2024 inizia il percorso di studi in Direzione d’orchestra presso il Conservatorio Briccialdi di Terni. Nel 2023 partecipa al corso di perfezionamento “Professione Orchestra” con il Maestro Luca Milani presso l’Accademia di Musica di Pinerolo in collaborazione con l’Orchestra della Rai di Torino.

Dettagli

Data:
13 Aprile
Ora:
16:30
Categoria Evento: